MORFOLOGIA DEL PIEDE

 

 

I PIEDI PARLANO

 

I piedi cambiano con l'andare del tempo, con le esperienze vissute, con i traumi non superati, con le problematiche irrisolte e le paure che si impossessano di noi. Ogni dito, ogni tipo di piede, ogni segno ci dicono qualcosa e ci fanno capire cosa magari non si vuole vedere.

 

morfologia del piede

La maggior parte delle persone in base alla mia esperienza non interessa i loro piedi, sono così lontani da loro, lì in basso che non si rendono conto di averli.

 

Vengono trattati male con scarpe non adeguate e non vengono curati periodicamente come dovrebbe essere, perché lì, proprio lì in quei piedi c'è tutto, tutto quello che ci riguarda, ogni parte del nostro corpo e di noi stessi.

 

Ci sono persone che si vergognano dei loro piedi e preferiscono non mostrarli. Chi non toglie le proprie calze ha per norma piedi freddi e dunque paura delle situazioni nuove. Nascondiamo con i piedi un biglietto da visita che non potrebbe essere più sicuro.

 

Per me i piedi sono molto importanti perché oltre a come ho già detto ad esserci ogni parte di noi stessi, il contatto con la Madre-Terra , l' essere radicati, sentire l' organismo che si drena dai ristagni energetici e dalle tossine dell'Anima è fondamentale.

 

Un' altra cosa da tenere in considerazione è il beneficio “dell'arte di camminare” che è una vera e propria terapia di cura, prevenzione della salute e della longevità e per l'Anima un vero toccasana soprattutto se fatta in mezzo alla natura riconnettendosi spiritualmente con il proprio essere interiore.

 

COSA SI VA AD ANALIZZARE

 

Si va ad analizzare come sono fatti i piedi, quali segni presentano e il significato psico/emozionale al quale sono correlati:

1) Forma: piatti, larghi, stretti, equini, cavi.

2) Temperatura, colorito e mobilità.

3) Calli, lacerazioni, verruche, occhi di pernice, vesciche.

4) Callosità calcaneare.

 

Oltre che ai piedi e ai loro segni, si analizzano anche le dita:

1) Significato psico/emozionale di ogni singolo dito.

2) Forma: lunghe, corte, medio lunghe.

3) Direzione: verso l'esterno, vero l'interno, aeree, artiglio, martello.

4) L'arco.

5) Estremità: arrotondate, quadrate, appiattite, collo di bottiglia, appuntite.

6) Alluce: molle, calloso, valgo, con solchi.