IRIDOLOGIA

 

 

L'IRIDE

 

L’occhio è un mezzo importantissimo per osservare dall’esterno quello che succede dentro il corpo.

 

Iride Arcobaleno

 

La parola iride deriva dal greco e significa arcobaleno.

 

 

 

L’iride è connessa, attraverso terminali nervosi, a tutti gli organi del corpo che producono impulsi elettrici che lasciano traccia nell’iride apportando modificazioni strutturali e cromatiche indicando lo stato di salute del corpo umano.

 

L'ESAME IRIDOLOGICO

 

L'esame iridologico avviene attraverso l'iridoscopio, un apparecchio professionale che fornisce una foto macro dell'iride.

Questo ci permette di osservare in modo dettagliato i vari segni e dove sono posizionati, per poi avere un quadro generale delle predisposizioni alle malattie, il grado di intossicazione organica e gli stati infiamatori della persona.

È quindi un mezzo di investigazione utile per lavorare in prevenzione prima che la “malattia” si instauri aiutando il soggetto con rimedi naturali, tecniche di riequilibrio e consigli alimentari al fine di riportare il tutto in equilibrio e quindi in salute.

 

COSA SI VALUTA

 

  iridi  

 

Attraverso l’iridologia non si fa diagnosi (propria del medico), ma si va ad analizzare:

 

1) la costituzione della persona tramite il colore, per capire quale apparato è più debole;

2) la trama, per capire la spinta energetica alla guarigione;

3) l'intossicazione di uno o più organi in base ai pigmenti, alla loro quantità e al loro colore;

4) lo stress, tramite varie modificazione della pupilla o tramite le fibre tese;

5) la parte psicologica ed emozionale in disequilibrio;

6) la debolezza di un organo in base a vari segni (es. lacune, capelli, cripte ecc.).